• Ufficio Vendite – Su Appuntamento

Your search results

Ex Demalena, la bonifica in fase 2.

Posted by admin on Maggio 24, 2020
0

Una battaglia lunga oltre 15 anni, da quando la cartiera dell’area Demalena è stata chiusa e si è trasformata in una bomba ecologica pronta a esplodere. Quello che ha terrorizzato per anni gli abitanti del quartiere Marchesina, dove sorgeva la fabbrica trezzanese, era l’amianto di cui era piena. Soprattutto lastre che ricoprivano il tetto, ormai sfaldate e frantumate, che volavano appena si alzava il vento. Raccolte firme e determinazione dei comitati cittadini sono servite, in questi anni, solo a tenere alta l’attenzione, perché finché le ruspe non hanno iniziato con la demolizione, solo ad aprile dello scorso anno, in pochi credevano nella rinascita dell’area.

I lavori sono ricominciati pochi giorni fa, bloccati a fine febbraio dall’emergenza sanitaria. Il progetto di risanamento ambientale dell’area è stato presentato dalla proprietà Elc srl al Comune a fine febbraio, poi valutato dall’Ente insieme ad Arpa e Città metropolitana e quindi autorizzato i primi di marzo. Il maxi piano di riqualificazione vedrà la nascita del Demalena Village, un complesso immobiliare green con appartamenti già in vendita a partire da oltre duemila euro a metro quadro, pronto, secondo i piani, a luglio 2022.

“I lavori sono ricominciati – spiega il sindaco Fabio Bottero che è andato a fare un sopralluogo in cantiere con i tecnici degli uffici comunali e della proprietà –: è un intervento che il quartiere aspetta da tanto tempo. Speriamo non ci siano altri intoppi, in modo da avere il terreno completamente bonificato, sotto la supervisione dei tecnici Arpa, entro pochi mesi”.

Le previsioni parlano infatti di quattro mesi di lavoro per finire l’intervento di bonifica, con l’asportazione di un metro di terreno per arrivare al cosiddetto piano campagna, cioè il livello naturale privo dello strato di macerie di riporto che negli anni Sessanta e Settanta sono state portate nel sito per consentire la realizzazione dei capannoni. Un’area vasta: 26mila metri quadrati suddivisi in più lotti. Ogni porzione viene lavorata e testata da Arpa prima di essere riconsegnata per procedere, successivamente, con il piano urbanistico e la realizzazione del Demalena Village che comprende, oltre agli appartamenti, spazi verdi e commerciali e percorsi pedonali.

Ma i cantieri inseriti all’interno del piano di rigenerazione urbana della Demalena interessano anche altre parti della città. Con gli oneri di urbanizzazione è già in atto la rimozione di tutto l’amianto della suola Giacosa e in programma la realizzazione del parcheggio al quartiere Zingone, vicino al centro socio culturale, tra via Manzoni e via Verdi. “Abbiamo trasformato il disagio della chiusura delle scuole in opportunità per completare il lavoro entro settembre, per la riapertura – aggiunge Bottero –. Per quanto riguarda il parcheggio, anche questo tanto atteso dai cittadini: il permesso di costruzione è stato presentato e approvato dal Comune. I lavori potranno quindi iniziare”.

© Il Giorno Milano

Leave a Reply

Your email address will not be published.

  • Capitolato

Compare Listings